La casa natale di San Giuseppe Freinademetz in legno e muratura
Alta Badia in quota

Nelle tue giornate attive, assicurati un momento di ristoro:

Scopri i Rifugi e le Baite dell'Alta Badia

San Giuseppe Freinademetz:
un'importante personalità religiosa dell'Alta Badia

San Giuseppe Freinademetz nasce ad Oies il 15 Aprile 1852 dall'unione di Giovanni Mattia Freinademetz e Anna Maria Algrang. Egli è il quarto di tredici figli e sin da bambino ha condotto una vita dedita alla fede e alla tradizione cristiana.

San Giuseppe Freinademetz è stato un padre missionario trasferitosi in Cina nel 1879. I primi due anni di servizio li ha trascorsi presso la diocesi di Hongkong; successivamente si è recato nel Sud-Shantung dove operavano i Missionari Verbiti. Il suo ruolo riguardava la formazione dei catechisti e dei sacerdoti cinesi.

Egli era un missionario itinerante; ogni qual volta ne aveva l'occasione, introduceva discorsi religiosi parlando alla folla e ai viandanti. Con sé portava sempre i paramenti per la Santa Messa, le lenzuola e gli abiti per le celebrazioni. Nonostante i suoi numerosi impegni, non mancava di comunicare al Vescovo le sue attività missionarie. Interi fascicoli, redatti con particolare cura del dettaglio, che riguardavano anche preghiere, regole comportamentali per i seminaristi, riflessioni, ecc. Padre Freinademetz era sempre pronto a dare tutto, non era un caso se spesso utilizzava una frase di San Paolo "Ben volentieri io spenderò quel che possiedo e sacrificherò anche me stesso per voi".

Dopo una vita trascorsa in piena umiltà, tramandando la sua vocazione religiosa e il suo sapere cristiano, Padre Giuseppe Freinademetz muore di tifo il 28 Gennaio 1908. Di lì in poi ha inizio un vero e proprio processo di venerazione nei suoi confronti, non solo in Cina, ma anche nella sua patria e in Austria. Nel 1975, durante la Giornata Missionaria Mondiale, Padre Giuseppe Freinademetz diverrà Beato e il 5 Ottobre 2003, sarà nominato Santo da parte di Papa Giovanni Paolo II.

La casa natale di San Giuseppe Freinademetz è una meta molto amata. Ogni anno numerosi pellegrini visitano il comune di Oies per venerarlo e ricordare il suo esempio di vita cristiana.

La targa davanti alla casa di San Giuseppe Freinademetz in Alta Badia Statua che raffigura il santo Giuseppe Freinademetz